aaa

Installare Magento2 in quattro semplici passaggi

Come si può installare Magento2 semplicemente? Non si può. Sì. perchè Magento2 non è un programmino da 4 pagine in php, è un microcosmo di file, database, indici, cache e un sacco di altre diavolerie, che complicano parecchio la vita a chi deve configurare un nuovo sito di e-commerce.

Ovviamente questo articolo non è pensato a chi ha un cPanel o Plesk con Softaculous o Installatron configurati, in quel caso bastano un paio di clic e l’installazione e configurazione di Magento 2 è fatta.

Installare Magento2 via SSH

Requisiti:

  • SSH
  • Database MySQL configurato e completamente vuoto
  • Avere la saggia consapevolezza di quello che stai facendo

Magento2 si installa abbastanza facilmente tramite SSH, una volta che sei collegato al server, per prima cosa posizionati nella cartella che ospiterà l’ecommerce, nel mio caso nella root del mio spazio: public_html

cd public_html

installa il composer, se non è già stato installato dal sistemista.

curl -sS https://getcomposer.org/installer

Per maggiori informazioni sull’installazione di Composer, puoi trovare la documentazione ufficiale qui: https://getcomposer.org/

Ora, grazie a GIT (che è quasi sempre installato sui webserver, perchè è molto comodo a chi lo configura inizialmente), cloniamo l’ultima release dal Github di Magento (che adesso è di proprietà Adobe)

git clone https://github.com/magento/magento2.git

git clone https://github.com/magento/magento2.git

Qui inizia il processo di download e scompattamento di Magento2 nella cartella /public_html/magento2. Io preferisco avere l’installazione nella baseroot, quindi sposto tutto in /public_html

mv public_html/magento2/* public_html/.* .

A questo punto abbiamo tutti i file pronti per installare Magento2 via SSH: 

composer install

Nota bene: l’ultima release di Magento2, in questo momento la 2.2.6, richiede che sia configurato il PHP 7.2, nel mio caso, pur avendo configurato un PHP 7.2 all’hosting, quando parte l’installer, carica la versione PHP 7.0.3 e si blocca, quindi per il MIO SERVER (sottolineo che solo per il mio, mica per tutti) devo “forzare” di usare il composer con la versione di PHP 7.2 quindi uso:

composer install -ea_php 72

Ora parte l’installazione e se tutto va bene, Magento2 è pronto per essere configurato aprendo il browser.

Comandi ssh di linux che uso (ma che non ricordo mai)

I comandi SSH di linux sono una figata assurda, e si possono usare per fare un sacco di cose sul server. L’unica pecca (ma proprio piccolina) è che senza di google non riuscirai mai ad eseguire le operazioni, perchè diciamocelo, difficilmente si riuscirà a ricordare tutti i comandi a memoria, e tra comandi e parametri, beh, è un casino. Riassumo quindi un po’ di operazioni che uso io con SSH su un server Centos. Ma come al solito, lo faccio più che altro per me stesso. Continue reading

http://fun.hudo.com/es/cartel/pizza-enorme/

Importare un file Dump MySQL (ma uno grosso), via SSH

Detto che l’SSH è una figata ed è soprattutto molto utile se si usano CMS come WordPress / Drupal o Magento (e un milione di altri), vediamo come usare il terminale per caricare un file Dump di grosse dimensioni.

Continue reading

Reindicizzare i dati di Magento (reindex) via SSH

awwww, l’SSH, gioia e dolore di ogni webmaster/webdevelopper/webdesigner: avere il controllo del server dal Terminale, poter stoppare, avviare servizi di ogni genere, ah che figata! Scherzo, è un casino saper davvero usare SSH, ma ci sono un paio di trucchi che si possono imparare, come quello di re-indizzare il database di Magento per esempio.

Continue reading

Back to top